Ma le gomme da neve sono da togliere? Dal 15 aprile si può, ma non è un obbligo

Gomme sbagliate (e illegali) per un italiano su due. Questi i dati allarmanti emersi di recente da un inchiesta pubblicata dal portale Motorbox.com.

Un problema di sicurezza prima di tutto, ma anche un possibile rischio per le tasche degli italiani su cui pende la spada di damocle di multe salatissime.

ATTENZIONE ALLA SCADENZA –  Da sabato 15 aprile, in particolare, si è aperta la finestra per il cambio gomme delle auto. Come spiega l’articolo del sito Motorbox, il passaggio da pneumatici invernali a quelli estivi viene fatto per aumentare la sicurezza di tutti gli utenti della strada, dai pedoni agli automobilisti: una gomma adatta alla stagione comporta una miglior tenuta ed una risposta più efficace in caso di necessità. Sono 30 i giorni utili per recarsi dal gommista: chi verrà sorpreso dal 16 maggio con ancora le mescole invernali installate sulla propria auto, rischia grosso.

MULTE SALATE – Si parte da un minimo di 422 euro sino ad un massimo di 1695 euro per chi si ostina a viaggiare con pneumatici non adatti alla stagione in corso. Oltre a ciò, si aggiunge anche il possibile ritiro della carta di circolazione. Si salva chi ha deciso di montare pneumatici 4 stagioni, validi quindi tutto l’anno senza obbligo di sostituzione.

GOMME NON ADATTE – Utilizzare gomme non adatte o peggio ancora con il battistrada sensibilmente usurato, oltre che un danno economico, si può produrre in conseguenze ben peggiori. Pertanto oltre all’utilizzo dlela gomma giusta (e che sia dello stesso modello almeno sullo stesso asse) serve che sia verificato periodicamente lo stato di usura.

Ma le gomme da neve sono da togliere?
Dal 15 aprile si può, ma non è un obbligo

da: Eco di Bergamo

In base all’articolo 6 del Codice della Strada (legge n.120 del 29 luglio 2010) dal 15 novembre fino al 15 aprile vige l’obbligo di essere «muniti ovvero di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio». Ma non è un obbligo montare le gomme estive. Anche se…

Il 15 aprile termina quindi l’obbligo di circolare con dotazioni invernali (gomme termiche o catene a bordo), ma non c’è costrizione di montare quelle estive. Leggendo attentamente il decreto esistono infatti due deroghe: è permessa l’installazione delle gomme invernali da un mese prima dall’entrata in vigore dell’obbligo (quindi dal 15 ottobre) e la disinstallazione entro un mese dopo la conclusione (quindi il 15 maggio);

Inoltre è consentito, in base alla direttiva Europea 92/23/CEE, che gli pneumatici invernali possano avere un codice di velocità inferiore a quello omologato sul libretto di circolazione, ma rispettando il codice minimo utilizzabile (Q ovvero 160 km/h).

Secondo quando sopra indicato, non esiste l’obbligo di montare le gomme estive, ma soltanto, dal 15 maggio, di utilizzare pneumatici con il codice di velocità previsto dal libretto di circolazione, estivi o invernali che siano. 

C’è però da dire che ad ogni stagione va abbinato il giusto pneumatico: si rischia al contrario un aumento di consumi e usura.E c’è meno sicurezza per chi è al volante. I test di guida, in condizioni «estive», dimostrerebbe anche che un’auto dotata di pneumatici invernali, rispetto ad una con gomme estive ha una frenata di emergenza, dai 100 km/h, di ben 6 metri superiore; una precisione dello sterzo inferiore del 15%; una resistenza al rotolamento superiore del 15%.

Fonte: http://www.direttanews24.com

(Visited 47 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Condividi